62 (8.1) Valutazione efficienza delle strutture territoriali, ospedaliere, laboratoristiche e reti

Valutazione delle performances, commistione fra regolazione e gestione

Nel settore dei servizi pubblici, la commistione fra regolatore e gestore ha causato danni alla concorrenza, alla qualità dei servizi e alla efficienza dei controlli.

Chi gestisce può essere pubblico e privato, l’importante è che vengano posti sullo stesso piano e vengano valutati in modo terzo e indipendente per le loro performances sanitarie.

Nella segnalazione per la legge annuale 2014, l’Autorità antitrust ha auspicato una netta separazione tra regolamentazione e fornitura del servizio per garantire la produzione e l’erogazione delle prestazioni.

6.1 – valutazione ospedali depotenziati e in chiusura

6.2 – valutazione ospedali dove sono in corso ristrutturazioni e finanziamenti

6.3 – valutazione strutture dismesse o inutilizzate

6.4 – prospettiva di dismissione di strutture inutilizzate o accorpamenti

6.5 – valutazione su efficacia accorpamento ASL 2016, revisione distretti

6.6 – riorganizzazione direzione regionale sanita’ e direzione centrale acquisti

6.7 – creazione di poli di eccellenza per patologia e gestione cronicita’

6.8 – revisione completa progetto case della salute

6.9 – valutazione piani di ristrutturazione aziendale per asl, ao, ircss e policlinici

6.10 – valutazione dei servizi diagnostici territoriali

6.11 – riabilitazione completamente in mano al privato: quali interventi per ripubblicizzare il servizio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *